Le News

La Foto del Giorno

WALKING&TAKING PICTURE

Una "passeggiata" di fotografia aperta a tutti in compagnia di un fotografo professionista

Ci vediamo alle 10 fuori della stazione ferroviaria di Venezia e da li partiamo per una passeggiata fotografica fino a Murano e Burano.
Ci sarò io, in compagnia di chi vorrà partecipare, a dare consigli ed indicazioni utili a migliorare le nostre riprese fotografiche.
Strada facendo parleremo di esposizione, di inquadratura, di scelta del giusto soggetto. E risponderò alle vostre domande cercando di trasmettervi quello che so.
L'invito è rivolto a tutti, sopratutto a chi vuole "saperne di più". Io non sarò "il maestro" ma soltanto un fotografo con tanti anni di professione alle spalle che vuole condividere le proprie esperienze. Naturalmente ognuno porterà la sua attrezzatura fotografica, un semplice telefonino o una macchina fotografica, non importa. Ma sopratutto ognuno porterà il suo entusiasmo e la sua voglia di "fare" fotografia.
Chi è interessato può contattarmi con una semplice mail a
sergio.vollono@gmail.com

"Still Job - istinti di luce"  a Roma

Dopo una lunga pausa durante la quale abbiamp continuato a lavorare, ad elaborare nuove idee ed a produrre qualche altra buona foto abbiamo ripreso Still Job e siamo riusciti ad arrivare a Roma!  Un bel risultato se penso che all'inizio del 2017 questa mostra era ancora un'idea, e che nello stesso anno ha partecipato a Milano Photofestival.

Quest'anno dal 7 al 28 Aprile presso la biblioteca comunale "CASA DEL PARCO" in via della Pineta Sacchetti 76 a Roma la riportiamo alla gente con qualche piccola novità.

Per questa edizione "Romana" ho cambiato qualcosa, qualche fotografia, ma non l'ho fatto per rendere omaggio alla mia città.

Semplicemente considero Still Job una mostra "aperta", un lavoro in divenire, o una specie di laboratorio in cui posso sviluppare anche in tempi diversi nuove idee e farle diventare immagini e nuove testimonianze per nuovi incontri.

Durante la fase di riorganizzazione del materiale mi sono accorto che alcuni dei soggetti ritratti, oggi non svolgono più il lavoro che svolgevano quando abbiamo costruito e realizzato le foto. Hanno cambiato attività e oggi fanno altro. Ma ho voluto mantenere quelle foto nella mostra perchè testimoniano come il mondo che attiene al lavoro sia cambiato strutturalmente.  Nuovi lavori nascono cosi come vecchi lavori escono di scena all'improvviso, non esistono più.

Il mio tentativo allora non è quello di aggiornare "la collezione" di lavori o di ritratti ma di raccontare queste mutazioni che stravolgono anche i tempi e i rapporti che ne regolano il funzionamento.

Nel fare questo cerco sempre di provocare un dubbio, un sorriso, una curiosità, essendo figlio del pop e traendo da questo mondo la mia piccola ispirazione.

Confesso. Questa edizione "Romana" della mia mostra è stata possibile grazie a Silvio Mencarelli, fotografo romano conosciuto grazie ad amici comuni, che ha visto il lavoro e lo ha giudicato positivamente. Davvero coraggioso!!!

Se penso al mio avvicinamento alla tecnica del Light Painting, alla diffidenza espressa dai "soliti esperti" di fotografia  che non hanno punti di riferimento, fotografi "famosi" a cui ricollegarsi per esprimere un giudizio serio e quindi ti dicono che nel tuo lavoro "manca un tema" così, tanto per dire qualcosa di critico .... beh penso che Silvio sia stato davvero coraggioso.

Mi ha preso per mano e mi ha fatto avere il riconoscimento della mostra da parte della FIAF. E poi mi ha fatto una bella intervista che è uscita su Photosophia alla pagina 6 e successive in cui parlo di questo lavoro e del mio lavoro di fotografo in generale.

E poi con Silvio abbiamo avuto una bella idea. Il lunedì 9 aprile, di mattina, presso la biblioteca farò una performance davanti ai ragazzi di una scuola media del distretto.

Insieme a loro realizzerò una fotografia in Light Painting, pennellando luce nel buio, per dargli un'emozione diversa. Magari per far nascere una nuova passione.

"Culturaviva" dice il logo della mostra. Bene, per me è importante riuscire a dare un senso a questa parola. Dai, ci proviamo!